FONDO WELFARE

Obiettivi
  • Realizzazione di uno modello di finanziamento sussidiario del welfare (finanza sociale, privati, terzo settore, ecc.).
  • Definizione di strumenti in grado di far fronte alle crescenti necessità di servizi sociali e sociosanitari in un generale contesto di risorse pubbliche decrescenti e in conseguenza dell’emergenza sanitaria da COVID-19.
  • Sviluppare la collaborazione tra stakeholder diversi per affrontare le complesse conseguenze della grave crisi in atto.

Sperimentare nuove soluzioni distribuendo parte del rischio di fallimento finanziario, sociale e politico.

Benefici attesi di sistema
  • Ricomposizione in un unico strumento di risorse incrementali disponibili per il finanziamento di politiche di welfare.
  • Miglioramento qualitativo e quantitativo dei servizi offerti al cittadino, producendo risultati a partire dai servizi pubblici e privati esistenti.
  • Incremento e diversificazione delle fonti finanziarie grazie allo sviluppo di un percorso virtuoso di cofinanziamento delle iniziative.
  • Effetto leva delle risorse disponibili a livello territoriale.
  • Sostenibilità di lungo termine del sistema di welfare.
  • Cogliere le nuove opportunità provenienti da più soggetti presenti in città al fine di realizzare prassi amministrative innovative e partecipatevi, specie in un momento di crisi in cui sono a rischio la tenuta e la coesione sociale.
  • Valorizzazione del capitale sociale e maggiore protagonismo del civile.

Sviluppo di mercati sociali che diventano sistemi di sostegno comunitari, con il Comune a garantire una governance plurale e aperta.

Strumenti e risorse
  • Convenzionamento con soggetto gestore del Fondo (per es. UBI Banca)
  • Convenzionamento con sponsor della GdO, quanti aderiscono all’iniziativa inserendo il Fondo tra le opzioni dei propri programmi fedeltà o nella contrattazione di secondo livello e di altri settori della gestione del risparmio privato

Accumulo annuo di risorse nel Fondo Welfare (programmi fedeltà GdO, donazioni; gestione risparmio; titoli emessi da finanza sociale);

Soggetti coinvolti e ruoli

·      Comune di Milano: definisce gli obiettivi; struttura l’iniziativa insieme ad altre forze sociali; individua servizi di welfare da inserire nel programma da finanziare; accredita gli operatori e sostiene l’emergere di soggetti organizzati della società civile nella risposta ai bisogni.

·      Agenzia di gestione: emette e distribuisce i voucher laddove previsti; gestisce flussi informativi e “legge” le domande di bisogno; co-progetta, co-finanzia e co-produce servizi de-standardizzati e personalizzati; rendiconta al Comune.

·      Tutor: sono gli assistenti sociali del Comune, ma anche figure del mondo associativo o dell’utenza organizzata che orientano alla luce del bisogno espresso

·      Gestore Fondo: gestisce e impiega le risorse finanziarie; informa periodicamente dell’andamento delle risorse; ne valuta l’impiego e l’impatto generato.

·      Operatori accreditati (erogatori): erogazione dei servizi richiesti; ritiro voucher laddove previsti; richiede rimborso per il servizio prestato

·      Cittadini: accumulo punti/accantonamento risorse; donano; investono nei titoli sociali; ritirano e utilizzano voucher nella rete degli operatori accreditati.